progetti a favore della famiglia e della conciliazione - sez. famiglia, associaz. e vol. (scad. 19-10-2011)

regioneLa Regione Lombardia mette a bando sei milioni di euro per i progetti presentati dagli enti del Terzo settore, sulla legge 23/99 a favore della famiglia.

Per il 2011 le risorse economiche (6 milioni di euro) riservate ai progetti ai sensi della legge regionale 23/99 “Politiche regionali per la famiglia” e della legge regionale 1/08 “Testo unico delle leggi regionali in materia di volontariato, cooperazione sociale, associazionismo e società di mutuo soccorso”, riguardano tre precisi ambiti di intervento
• La realizzazione di piani personalizzati di sostegno alla famiglia nell’assolvimento dei compiti educativi e di cura dei minori
• La creazione di reti di mutuo aiuto volte a sostenere la famiglia in situazione di difficoltà legata all’accudimento e cura di propri familiari fragili o alla presenza di situazioni di conflittualità familiare o ancora alla necessità di conciliare gli impegni professionali e lavorativi con quelli familiari
• La realizzazione di piani di intervento individualizzati rivolti alle donne in difficoltà economica e sociale, dalla gravidanza fino al compimento del primo anno di vita del bambino

Chi può presentare domanda
Possono presentare domanda, gli enti del Terzo Settore che abbiano maturato un’esperienza di almeno tre anni di attività a supporto delle famiglie (es. nella costruzione di reti familiari, nel supporto alle famiglie fragili, nella realizzazione di progetti di aiuto a famiglie con minori in difficoltà. In particolare
• ogni ente può richiedere il contributo per un solo progetto su tutto il territorio regionale
• il progetto deve essere presentato nel territorio dell’ASL dove insiste la sede operativa dell’ente che richiede il contributo
• il progetto può essere presentato per uno solo tra i tre ambiti d’intervento

Entità del contributo
Il contributo regionale può essere concesso fino ad un massimo del 70% del costo complessivo tenendo presente che il contributo massimo per progetto non potrà superare € 50.000. Nel caso in cui il soggetto proponente richieda un contributo inferiore al 70% del costo complessivo del progetto, sarà erogato l’importo richiesto, sempre nel limite massimo previsto di € 50.000.

Modalità per la presentazione delle domande
La domanda dovrà essere presentata esclusivamente attraverso il sistema informativo regionale all’indirizzo https://gefo.servizirl.it/ previa registrazione, che si può effettuare sin da ora, e rilascio dei codici di accesso personali.
La domanda di contributo potrà essere presentata a partire dalle ore 10 del 15 settembre 2011 fino alle ore 12 del 19 ottobre 2011 .

 

Vai alla pagina con i materiali del bando

 

I bandi delle FoB

 

acri

Le Fondazione erogative