Dom09242017

Last updateGio, 14 Set 2017 1pm

Coltiviamo agricoltura sociale (scad.15-10-2017)

Coltiviamo agricoltura sociale (scad.15-10-2017)

La Confederazione Generale dell’Agricoltura Italia...

Ciessevi - Master di progettazione

Ciessevi - Master di progettazione

Il Ciessevi di MIlano, nell'ambito della Universit...

Progetto professionalità (scad. 15-11-2017)

Progetto professionalità (scad. 15-11-2017)

Dal 21 giugno è attivo il bando Progetto Professio...

Italia Non Profit lancia guida alla riforma

Italia Non Profit lancia guida alla riforma

Italia non profit lancia la guida completa alla Ri...

American Express CSR Program (scad. 31-12-2017)

American Express CSR Program (scad. 31-12-2017)

American Express nel proprio programma di CSR (Cor...

Opportunità sino a 31-12-2017

Opportunità sino a 31-12-2017

Molte le opportunità di finanziamento senza una sc...

banner_GS_Def_300x81

hescher mao

 Benvenuto

Quanto pubblicato su questo sito non ha alcuno scopo pubblicitario e non comporta alcuna transazione di denaro, ma ha il solo obiettivo di mettere in circolazione idee, pensieri e riflessioni.
Buona navigazione!

Notizie

SETTING

Oltre le 100.000 visite al mese

Oltre le 100.000 visite al mese

Nel mese di aprile sono state superate le 100.000 visite al sito, consolidando c...

Welforum

Welforum

Uno strumento informativo, divulgativo, di approfondimento scientifico, di scamb...

Novità da leggere

SETTING

Dire, fare, cambiare

Dire, fare, cambiare

In questo video le testimonianze dei ragazzi e degli operatori che hanno parteci...

Contro i nuovi tiranni

Contro i nuovi tiranni

John Berger
a cura di Maria Nadotti
Neri Pozza Editore, 2013 
pagine 260, € 14...

Bandi

SETTING

Fondazione break the barriers

Fondazione break the barriers

 

La Fondazione nasce per aiutare le persone in difficoltà a causa di malatt...

Presentazione bandi Cariplo 2014

Presentazione bandi Cariplo 2014

Il 30 e 31 gennaio Fondazione Cariplo presenta i nuovi bandi 2014 per i settori ...

Back Sei qui: Home Notizie Notizie dal sociale Il dittatore - Il pensiero unico del giornalismo
banner-ildittatore-seminario07-294x218Comunità di Capodarco di Fermo (AP), 30 novembre, 1 e 2 dicembre 2007
XIV edizione di: Redattore Sociale - Seminario di formazione per giornalisti a partire dai temi del disagio e delle marginalità
La libera professione del giornalista è dominata da una forza al contempo sconosciuta e familiare: il pensiero unico del giornalismo. E’ un dittatore implacabile che cresce nel chiuso di grandi e piccole redazioni. Prospera in quei luoghi dove si stabilisce “cosa interessa alla gente”: là, dove si ignora quanto, su quelle certezze, pesino mode, interessi pubblicitari, pigrizia, suggerimenti politici.
Negli anni, il pensiero unico del giornalismo evolve e si modifica, per esercitare un ruolo in fondo subalterno: essere il custode dei “dogmi” che via via prevalgono nel mondo moderno.
Esempi: il dogma del consumo fine a se stesso e incessante (anche delle notizie, le quali devono essere una gran massa che scorre continua e veloce, senza che il giornalista debba più preoccuparsi di fare ordine). Il mercato che si autoregola. La politica in cui destra e sinistra non devono distinguersi (altrimenti toccherebbe scendere nel dettaglio dei valori). La sicurezza che va perseguita sempre, previa un’accurata selezione…
 
Il pensiero unico del giornalismo ha cura di mostrare la saggezza di un adulto che sa stare sempre al passo coi tempi. Per questo si preoccupa molto di capire i giovani.
Così facendo genera qualcosa di più raffinato del semplice conformismo. Come tutti i grandi pensieri, esso opera secondo alcuni canoni. Il canone estetico, per il quale si è considerati in base a come e in che contesto si appare. Il canone di potere: si vale per quanto si comanda, o almeno per quanto (e quanti) si rappresenta.
Il canone di stima sociale (più o meno meritata): nell’informazione si conta finché è attivo il corto circuito della visibilità, del rimbalzo delle citazioni dentro circoli ben definiti. E infine il canone di relazione, per cui sei tanto più apprezzato quanto più conosci persone (valutate secondo i tre canoni precedenti).
Sono usati quasi sempre in simultanea e appaiono più evidenti quando si tratta di individui che, in base a quei canoni, entrano con prepotenza, o entrano male, o non entrano affatto nel flusso di ciò che si considera “notiziabile”.
 
Da queste provocazioni, il quattordicesimo seminario di Capodarco muove per svelare i veri tratti di questo sfuggente dittatore del pensiero. E per verificare la praticabilità della sfida più urgente: quella di tornare a pensare.
 
 
PROGRAMMA
(anche in versione pdf, 548 kb - In allegato scheda iscrizione)

Venerdì 30 novembre
14.00 – Registrazione dei partecipanti
 
14.30 – Premio L’anello debole – Visione di opere premiate o menzionate nell’edizione 2007
 
15.00 – Interventi di apertura - Presentazioni
 
16.00 – Il pensiero unico si impara da piccoli – Grazia Honegger Fresco
 
Dibattito
 
17.30 - Era ora! Analisi dell’improvviso successo della tolleranza zero - Marzio Barbagli
 
Dibattito – Conduce Carlo Giorgi
 
19.30 – Termine dei lavori – Cena in Comunità
 
Sabato 1 dicembre
 
9.00 – “Nomi di fantasia”: protagonisti delle nuove paure nell’era della sicurezza turbata – Workshop paralleli
 
Mamadou
Gabriele Del Grande, Francesco Vacchiano, Mussie Zerai (Clandestini, rifugiati, nuovi ghetti, minori stranieri e devianza…)
 
Wendy
Paola Monzini, Marco Bufo, Wendy Uba, (Tratta, prostituzione, all’aperto e al chiuso, strade, scorciatoie…)
 
Sasha eLilli
Giovanni Zoppoli, Enrico Serpieri, Salvo Di Maggio (Rom e Sinti, campi e case, emarginazione, integrazione, scuola…)
 
13.00 – Termine dei lavori – Pranzo in Comunità
 
15.00 – Spunti dai workshop paralleli
 
16.00 – Presentazione della Guida 2008 per l’informazione sociale – Sabrina Lupacchini, Sonia Postacchini
Intervento di Walter Dondi
 
16.30 – Un mese di DiReS – Stefano Trasatti, Giuseppe Pace
 
17.00 – Il giornalismo e il consumo a tutti i costi
 
Spendere meno, senza essere avari (né pauperisti) - Antonella Valer
 
C’è benessere e benessere… – Christoph Baker
 
Interventi di: Loris Ferini, Marco Reggio
 
Conduce Giovanna Chioini
 
20.00 – Termine dei lavori
 
20.30 – Cena presso la Contrada S. Martino della “Contesa del secchio” – Sant’Elpidio a Mare
 
Domenica 2 dicembre
 
9.30 – Saluti – Presentazioni
 
10.30 – Il pensiero unico del giornalismo - Incontro con Giuliano Ferrara
 
Conduce Marino Sinibaldi
 
Conclusioni di Vinicio Albanesi
 
13.00 – Termine dei lavori
********
Con il contributo di: Coop – BCC – Fondazione Unipolis
 
********
 
RELATORI
Vinicio ALBANESI – Sacerdote, presidente della Comunità di Capodarco e dell’Agenzia Redattore Sociale
Marzio BARBAGLI – Professore ordinario di sociologia all’Università di Bologna
Christoph BAKER – Nato a Ginevra, padre americano e madre tedesca, studi letterari, vive dall’84 a Roma. Consulente internazionale, ha scritto vari saggi sulla critica allo sviluppo tra cui “Ozio, lentezza e nostalgia” (Emi, 2001-2006)
Marco BUFO – Coordinatore dell’associazione On the road
Giovanna CHIOINI – Giornalista di Internazionale, dove fa parte del comitato di direzione
Gabriele DEL GRANDE – Giornalista dell’Agenzia Redattore Sociale, ha fondato l’osservatorio Fortress Europe. Ha scritto il libro “Mamadou va a morire” (Infinito edizioni, 2007)
Salvo DI MAGGIO – Responsabile dell’area Rom e Sinti della Comunità di Capodarco di Roma
Walter DONDI – Consigliere delegato della Fondazione Unipolis
Loris FERINI – Responsabile politiche sociali di Ancc Coop
Giuliano FERRARA – Direttore de Il Foglio, conduttore di “Otto e mezzo” su La 7
Grazia Honegger FRESCO – Insegnante e grande esperta di scuola per l’infanzia, ha scritto vari saggi tra cui Maria Montessori, una storia attuale (L’Ancora del Mediterraneo, 2007)
Carlo GIORGI – Giornalista, collabora tra l’altro con Il Sole 24 Ore, Famiglia Cristiana e il Gruppo Espresso. Ricopre anche la carica di direttore responsabile del mensile Terre di mezzo
Sabrina LUPACCHINI – Centro Documentazione dell’Agenzia Redattore Sociale
Paola MONZINI – Ricercatrice e esperta di criminologia, ha scritto Il mio nome non è Wendy (Laterza, 2007) e Il mercato delle donne (2002)
Giuseppe PACE – Direttore dell’Agenzia di stampa Dire
Sonia POSTACCHINI – Centro Documentazione dell’Agenzia Redattore Sociale
Marco REGGIO – Capo ufficio stampa del Credito Cooperativo
Enrico SERPIERI – Responsabile per la tematica dei Rom al Comune di Roma
Marino SINIBALDI – Vicedirettore di Radio Tre, dove è anche conduttore del programma Fahreneit
Stefano TRASATTI – Direttore dell’Agenzia Redattore Sociale
Wendy UBA – E’ la protagonista del libro di Paola Monzini “Il mio nome non è Wendy”
Francesco VACCHIANO – Psicologo e antropologo culturale, Centro Frantz Fanon e Università di Torino
Antonella VALER – Docente di economia, ha scritto tra l’altro il libro “Bilanci di giustizia” (Edizioni Emi) e cura il rapporto annuale del movimento omonimo, nato nel 1994, che raggruppa oggi più 1.200 famiglie
Mussie ZERAI YOSIEF – Presidente dell’Agenzia Habeshia, associazione per rifugiati politici eritrei ed etiopi
Giovanni ZOPPOLI – Ha lavorato in vari campi Rom, tra cui quelli di Scampia a Napoli. Con Maja Celija ha appena pubblicato il romanzo “Gago” (Orecchio Acerbo, 2007)
 
Informazioni e iscrizioni: 0734 681001 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
 
 
*******
Libri presentati:
- Guida 2008 per l’informazione sociale (Redattore Sociale 2007)
- Fare comunità - La Comunità di Capodarco, Vinicio Albanesi (Redattore Sociale, 2007)
- La finanza utile, Paolo Andruccioli e Alessandro Messina (Carocci 2007)
- Il giornalismo sociale, Mauro Sarti (Carocci 2007)
- Allo specchio e altri racconti, Laura Badaracchi (Infinito edizioni, 2007)
 
L’Anello debole
Premio indetto dalla Comunità di Capodarco per programmi radiotelevisivi e cortometraggi a forte contenuto sociale. La prima edizione si è svolta nel giugno 2005.
 
********
 
Che cos’è Redattore Sociale
E’ il primo e tuttora unico seminario nazionale di formazione per giornalisti impostato a partire dai temi del disagio e delle marginalità. L’obiettivo primario è contribuire alla costruzione di un giornalismo più “sociale” attraverso l’incontro con testimoni importanti dell’impegno civile, della cultura, dell’informazione. Registra ogni anno circa 200 partecipanti, per l’80% giornalisti (in gran parte giovani). Dal 1994 le presenze complessive sono state 2.563.
Tra i relatori finora intervenuti, Svetlana Aleksievitch, Kevin Bales, Dino Boffo, Ferruccio De Bortoli, Antonio Di Bella, Goffredo Fofi, Giulio Giorello, Pierre Haski, Ryszard Kapuscinski, Gad Lerner, Enrico Mentana, Roberto Morrione, Loretta Napoleoni, Gianluca Nicoletti, David Rieff, Paolo Ruffini, Giancarlo Santalmassi, Marianella Sclavi, Michele Serra, Marco Vitale.
Per leggere una scheda sintetica e consultare gli atti delle prime 13 edizioni cliccare qui.
 
L’Agenzia Redattore Sociale
E’ un’agenzia giornalistica quotidiana fondata nel 2001 e promossa dalla Comunità di Capodarco. Pubblica un notiziario nazionale in abbonamento e vari altri servizi gratuiti sui temi del disagio e dell’impegno sociale in Italia e nel mondo. Il servizio è raggiungibile on line su www.redattoresociale.it.
 
DiReS
E’ il notiziario unico in cui, dal 25 ottobre 2007, confluisce il lavoro dell’Agenzia Redattore Sociale e quello del canale “Welfare” dell’Agenzia Dire (www.dire.it). Può essere consultato in abbonamento sui portali delle due agenzie e tramite il sistema Telpress, appunto con il marchio DiReS.

Calendario eventi

JA Teline IV
Vai al calendario eventi