Da leggere e vedere

Non mi convince la risposta di quei tecnici che accampano l'utilità e la necessità di ciò che fanno. Ho il sospetto che il loro impaziente entusiasmo per l'azione, la loro smaniosa voglia di fare, non sia solo sintomo d'impazienza e neppure semplice ingordigia piratesca. Ho il sospetto che in realtà essi nascondano un profondo panico epistemologico

  G. bateson



 

In questo spazio dedicato alle cose da leggereNema Problema Orkestar. e da vedere, si possono trovare  testi specifici per chi opera in ambito sociale, come libri, testi prodotti nell'ambito  di progetti e ricerche, pubblicazioni informali o testi trovati sul web.

... ma non solo.


lastoriadelcammello 05

Ho pensato di mettere anche altre due sezioni più di tipo "culturale"; una dedicata ai film ed una dedicata ai libri non strettamente "di lavoro". Troppo spesso siamo concentrati sul "nostro fare", sulle grandi questioni teoriche e filosofiche, perdendo spesso di vista la "vita di tutti i giorni", che  i grandi autori di ieri e di oggi hanno saputo vedere e descrivere.


 Vedere il mondo con occhi ferro3 1diversi, guardare la realtà da altri punti di vista, magari imprevedibili o completamente opposti al nostro, permette a ciascuno di non chiudersi, di lasciarsi ancora stupire, di farsi portare via dai sogni.


 Queste sezioni famevogliono dare spazio alle riflessioni sulla cultura, sui romanzi e sui film, visti con l'occhio particolare di chi tutti i giorni tenta di farsi carico, in modo responsabile, del mondo e delle persone che ancora lo "abitano"... e magari spingere a guardare o leggere qualcosa che non si conosceva ancora.

Uomini soli

 Il film documentario "Uomini soli" di Attilio Bolzoni e Paolo Santolini racconta la storia di quattro uomini che, con il loro sacrificio nella lotta alla mafia in Sicilia, hanno cambiato la storia dell'italia.

L'estate di Giacomo

Entre

Un film di Paolo Benzi in una unità di Psichiatria Infantile

Video: Dire, fare, cambiare

In questo video le testimonianze dei ragazzi e degli operatori che hanno partecipato al progetto “Officina dell’IO-dire, fare, cambiare” (luglio 2014-luglio 2016).