cdm_brand"Dopo dieci anni dall'ultima stesura, Milano ha una nuova 'Mappa del Volontariato', uno strumento che rende visibile il lavoro di coloro che ogni giorno offrono il proprio tempo per una città più accogliente e solidale.

Con questa ‘Mappa del volontariato sociale e delle banche del tempo di Milano' vogliamo aprire una finestra su quel mondo che in pochi conoscono, ma ogni giorno offre un contributo importantissimo".

Con queste parole l'assessore alla Famiglia, Scuola e Politiche sociali Mariolina Moioli ha presentato la terza edizione della ‘Mappa del volontariato "sociale" e delle banche del tempo di Milano, elaborata in una nuova veste grafica, dall'Ufficio Volontariato del Comune di Milano e che sarà distribuita in 10.000 copie su tutto il territorio cittadino.

"Si tratta - ha proseguito Mariolina Moioli - di una vera e propria ‘bussola' per navigare nel ricco e variegato mondo del sociale, che costituisce un patrimonio imprescindibile per la qualità della nostra vita civile".

Nelle oltre 230 pagine del volume, infatti, si può leggere la storia della solidarietà meneghina: piccole e grandi associazioni, storiche o nate da poco, le testimonianze dei loro volontari giovani e anziani e per tutti un fattore comune: partecipare.

"In questo progetto il Comune di Milano si pone come anello di congiunzione tra la cosiddetta sussidiarietà orizzontale e quella verticale, un punto di contatto per chi, nella nostra straordinaria città, vuole impegnarsi e donare qualcosa di sé agli altri".

A Milano sono state censite 371 organizzazioni di volontariato, presso le quali prestano la loro opera oltre 33.700 volontari. A questi devono essere aggiunti anche i donatori di sangue che sono oltre 35.000.
Da trent'anni, inoltre, presso il Comune di Milano esiste l'Ufficio volontariato che nasce con l'intento di coinvolgere le persone anziane con la voglia di dedicarsi agli altri nel tempo libero.

"Con gli anni questa possibilità è stata offerta a tutti i cittadini, a prescindere dall'età - ha spiegato Mariolina Moioli - sono stati istituiti un Albo del volontariato civico e uno sportello di orientamento. Oggi un esercito silenzioso di volontari, oltre 70.000 in tutta la città, contribuisce a fare di Milano la città solidale che tutti conosciamo e ci piacerebbe che questa cultura potesse entrare a far parte della vita di tutti, fin dalla più tenera età".

È per questa ragione che è stata scelta questa giornata per presentare alla città anche il bando di concorso "A scuola di volontariato" che in questi giorni sarà diffuso in tutte le scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado della città.

"Il Comune di Milano - ha concluso l'assessore alle Politiche sociali - in collaborazione con il Ministero dell'Istruzione, ha stanziato 40.000 euro da destinare a tutte le scuole che si impegneranno, nel corso di quest'anno scolastico, in progetti di solidarietà, integrazione o gemellaggi per promuovere la ‘cultura del prossimo'. Riteniamo che la promozione di azioni di questa natura possano rappresentare un vero e stimolo per i ragazzi".

Scarica Mappa del volontariato

Scarica Bando "A scuola di volontariato"

Vai al sito del Comune di Milano