Fare casa (non a caso!) (Scad. 29.05.2009)

Ciessevi intende sostenere e qualificare il volontariato con un'attenzione specifica per le caratteristiche peculiari del territorio della provincia di Milano e, finché sarà ancora di sua competenza, della nuova provincia di Monza e Brianza.

Ciessevi supporta le organizzazioni di volontariato rispetto al lavoro di rete in un ambito specifico come, appunto quello dell'abitare, attraverso l'Avviso di Selezione Aperto "Far Casa non a caso".

La casa è un luogo importante e vitale per ogni cittadino, rappresentando anche il suo modo di abitare la città. Il "fare casa" è più di un semplice cercare e trovare, rimanda anche ad una dimensione "processuale" e di rete: il fare casa non a caso è mettere insieme, combinare, connettere. Leggere i bisogni residenziali delle nostre comunità costituite anche da persone a rischio di fragilità significa scoprire e valorizzare risorse e opportunità presenti nelle associazioni e nei territori, attraverso traiettorie e interpretazioni spesso inedite. Ciessevi intendere dare un "tetto"e soprattutto accompagnamento a questi percorsi delle organizzazioni di volontariato.

Per il presente Avviso di selezione Ciessevi, oltre a una serie di servizi di consulenza descritti successivamente, mette a disposizione complessivamente € 110.000,00.
Il contributo massimo richiedibile per ogni progetto è pari a € 10.000,00.

I progetti devono essere proposti da una singola organizzazione di volontariato, da organizzazioni di volontariato di secondo livello, da coordinamenti di volontariato locali formalmente costituiti. Poiché la strategia prioritaria del presente avviso è la costruzione di relazioni di partecipazione tra le associazioni e tra queste e gli attori più diversificati del territorio, gli enti presentatori devono prevedere le strategie di allargamento della rete volte a coinvolgere soggetti quali per esempio altre organizzazioni di volontariato, associazioni, cooperative, aziende profit, fondazioni.

Gli obiettivi dell'Avviso di selezione Aperto "Fare casa (non a caso!)" sono i seguenti:
a. selezionare le proposte direttamente dalle organizzazioni di volontariato che conoscono il territorio e i suoi bisogni;
b. attivare percorsi di coprogettazione volti a sostenere e valorizzare il lavoro di rete e il protagonismo del volontariato rispetto al nodo dell'abitare;
c. individuare interventi innovativi e di senso, mettendo in evidenza le buone prassi atraverso anche la ricerca di modelli esportabili.

Le iniziative dovranno essere rivolte a persone residenti nella provincia di Milano e nella nuova provincia di Monza e Brianza, e più specificatamente riguardare categorie di persone a rischio di disagio sociale (come per esempio anziani, disabili, ex detenuti o in misura alternativa, ex tossicodipendenti, minori ospiti di strutture di accoglienza quasi maggiorenni, pazienti psichiatrici, immigrati...).

Sono due gli elementi di processo da tenere presenti nella formulazione delle proposte:
1. La centralità della persona con fragilità e il suo progetto individualizzato;
2. La costruzione e l'attivazione della rete locale.
I desideri ed i bisogni di "casa" delle persone non si realizzano se prima non si costruisce una rete che li comprenda; così come il coinvolgimento del volontariato non ha senso se non ha come esito concreto la possibilità di migliorare la qualità di vita delle persone a cui si rivolge.
Strategia prioritaria di tutta l'iniziativa è sostenere, attivare e costruire relazioni e partecipazione tra le associazioni e tra queste ed il territorio in tutte le sue componenti.

Il Centro di Servizi intende attuare le seguenti strategie specifiche:
- accompagnamento e sostegno delle organizzazioni di volontariato, attraverso l'elargizione di consulenze di processo, rispetto all'elaborazione di una idea progettuale, alla messa a punto del lavoro di una rete, alla stesura di un programma di intervento, al monitoraggio, alla verifica e alla rendicontazione;
- accompagnamento e sostegno specifico, sempre attraverso un percorso di consulenza, per la costituzione formale e amministrativa delle reti di progetto;
- messa a disposizione dei laboratori territoriali come luoghi per la promozione, il supporto, l'accompagnamento, la valorizzazione e la diffusione dei modelli positivi di intervento locale sul tema dell'Abitare e per la territorializzazione dei servizi previsti;
- elaborazione coprogettata e predisposizione di percorsi di formazione per l'approfondimento dei saperi tecnici e metodologici specifici relativi ai temi della progettazione, del lavoro di rete, della fattibilità e della sostenibilità degli interventi e dell'abitare;
- selezione di proposte progettuali attraverso uno strumento specifico di coprogettazione che è l'Avviso di Selezione Aperto "Far casa non a caso";
- raccolta e diffusione delle buone pratiche e individuazione di modelli di intervento rispetto alla valorizzazione del ruolo del volontariato e delle sue organizzazioni nell'ambito delle reti attivate sul tema dell'abitare, attraverso la redazione di una pubblicazione dedicata e la predisposizione di un evento di presentazione.

Le domande di partecipazione all'iniziativa, complete della documentazione richiesta, potranno pervenire alla sede di Ciessevi, in P.zza Castello 3 a Milano, in qualsiasi momento entro i primi cinque mesi del 2009 e comunque non oltre il 29 maggio 2009.
Nel caso di approvazione della proposta, le azioni previste devono essere avviate entro il 31/12/2009.

Scarica bando da sito http://www.ciessevi.org/