Avviso n.10 per progetti di protezione sociale (Scad. 06.04.2009)

E' stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 20 febbraio 2009 l'Avviso n. 10 per la presentazione di progetti di protezione sociale in attuazione dei programmi di assistenza e integrazione previsti dall'art. 18.D.lgs 286/98.

 

Il testo dell'Avviso e i relativi allegati sono disponibili online.

Obiettivi - Costituiscono oggetto del presente avviso i progetti rivolti specificamente ad assicurare un
percorso di assistenza e integrazione sociale, ivi compresa l'attività per ottenere lo speciale permesso di soggiorno di cui all'art 18 del testo unico sopra citato, alle vittime che intendano sottrarsi alla violenza e ai condizionamenti di soggetti dediti al traffico di persone a scopo di sfruttamento.
In particolare i progetti dovranno prevedere, come minimo, le seguenti fasi:
• Attività pro-attive e attività di primo contatto volte all'emersione delle persone trafficate a scopo di sfruttamento (unità di strada, sportello, altri servizi a bassa soglia);
• Accoglienza abitativa;
• Protezione (assistenza sanitaria, psicologica, legale e consulenze varie);
• Attività mirate all'ottenimento del permesso di soggiorno ex art. 18;

• Formazione (alfabetizzazione linguistica, informatica, ecc. e corsi di formazione professionale;
• Attività mirate all'inserimento socio-lavorativo (borse lavoro, tirocini lavorativi, ecc.)
I progetti possono essere presentati da Regioni, Enti locali, o da soggetti privati convenzionati con tali enti ed iscritti, alla data di presentazione della domanda dei progetti stessi, nell'apposita sezione del registro delle associazioni e degli enti che svolgono attività a favore di stranieri immigrati di cui all'articolo 52, comma 1, lettera b) del regolamento di attuazione del testo unico già menzionato, secondo le disposizioni che verranno di seguito indicate.

Destinatari - Sono destinatari dei progetti, ai sensi dell'art. 18 d.lgs.286/98, comma 1 e comma 6-bis, introdotto dalla Legge 26 febbraio 2007 n. 17, le persone straniere nonché i cittadini di Stati membri
dell'Unione Europea che intendano sottrarsi alla violenza ed ai condizionamenti di soggetti dediti al traffico di persone a scopo di sfruttamento.

A pena di inammissibilità, i progetti dovranno essere inviati o consegnati al Dipartimento entro e non oltre 45 giorni dalla pubblicazione del presente avviso.