Proposte progettuali di Housing Sociale Regione Toscana (Scad. 31.03.2009)

Ente erogatore: Comune di Firenze

Beneficiari: Possono partecipare al bando di selezione:
- le imprese sociali, di cui al D.Lgs 155/2006, iscritte al registro delle imprese ai sensi dell'art. 5, comma 2 del medesimo decreto;
- i soggetti appartenenti al Terzo Settore, come definiti all'art. 17, comma 2, della L.R.T. 24 febbraio 2005, n. 41 (organizzazioni di volontariato, associazioni di promozione sociale, cooperative sociali, fondazioni, enti di patronato, enti ausiliari, enti riconosciuti delle confessioni religiose e gli altri soggetti privati non a scopo di lucro), operanti nel territorio della Regione Toscana e iscritti ai rispettivi Albi e/o Registri, anche in partenariato con soggetti privati diversi.
Il soggetto attuatore ha obbligo di istituire una sede operativa nel Comune di Firenze.

 

Procedura: L'offerta dovrà pervenire, in plico sigillato, recante la dicitura: Bando di selezione "Proposte progettuali di housing sociale", al seguente indirizzo: Comune di Firenze - Direzione Sicurezza Sociale - Viale De Amicis, 21 Firenze.

Progetti finanziabili: Il Bando intende sollecitare la presentazione di progetti per la realizzazione di interventi destinati a nuclei familiari in disagio economico e sociale, superando il modello di accoglienza tipicamente assistenziale, con precedenza per quelli che attualmente sono ospitati presso gli affittacamere. In particolare, il progetto proposto dovrà descrivere un modello capace di rispondere alle esigenze di housing sociale attraverso l'offerta di opportunità abitative, per periodi di tempo determinati, mediante contratto di comodato da stipulare con i nuclei beneficiari del progetto, nonché di programmi di accompagnamento e di reinserimento sociale. Gli alloggi devono possedere i requisiti strutturali previsti per quelli destinati a civile abitazione e dovranno essere in regola con le norme vigenti in materia urbanistica, edilizia, antisismica, prevenzione incendi, igiene e sicurezza.
Il personale impiegato per il servizio di accompagnamento e di reinserimento sociale dovrà possedere il livello di formazione scolastica e professionale, di cui all'art. 15, comma 1 lett. c), d), e) del D.P.G.R. 26.03.2008, n.15/R, (Regolamento di attuazione dell'art. 62 della LR 41/2005).

Informazioni: Comune di Firenze - Servizio Marginalità e inclusione Sociale
Dott.ssa Linda Coppitz Tel. 055.2616849 - 055.2616848

Documentazione da scaricare