Per il terzo anno, la Scuola Superiore Sant'Anna - in collaborazione con il CESVOT - organizza il corso di alta formazione sulla riforma del Terzo settore.

 

 

Il corso, accreditato dall'Ordine dei commercialisti e dall'Ordine degli avvocati, nasce dall'esigenza di "tenere il passo" sia dell'attuazione della riforma, sia di monitorare le modifiche che, nel corso di questi due anni dall'entrata in vigore del Codice del Terzo settore, si sono succedute.

Dal 2017 ad oggi, infatti, la fine della XVII legislatura, l'avvio della XVIII e l'alternarsi di Governi di diverso orientamento politico ha esposto la riforma a cambiamenti e problemi. E non è da escludere che, mentre si attende l'autorizzazione dell'Unione europea all'entrata in vigore delle misure a carattere fiscale, vi siano ulteriori novità, specialmente ove si insediasse un nuovo Esecutivo.

Il programma si sviluppa da settembre a dicembre, concentrando le lezioni al sabato, a Pisa, alla Scuola Superiore Sant'Anna.
L'obiettivo è fornire non solo conoscenze sulla riforma, bensì pure di dare competenze (sapersi orientare nei testi normativi e nella loro applicazione, in concreto) e formare una consapevolezza critica rispetto alle opportunità enormi ed alle significative difficoltà che il Terzo settore sta incontrando.

A questo link trovate le informazioni sul programma e sulle iscrizioni, che scadranno il 23 settembre p.v.
https://www.santannapisa.it/it/formazione/la-riforma-del-terzo-settore-novita-problemi-e-percorsi-di-attuazione-iii-edizione

Le lezioni saranno tutte frontali o improntate sulla metodologia del lavoro di gruppo. Nelle prime due edizioni, infatti, abbiamo sperimentato che la relazione che si instaura fra allievi e docenti e le sinergie e le collaborazioni che si sviluppano all'interno della classe sono un valore da coltivare.

A conclusione del corso - come già la scorso anno accademico - un meeting fra tutti i docenti, gli allievi ed i vertici ministeriali consentirà di tracciare un bilancio di un anno di lavoro.